Specialvideo presenta un controllo qualità per pizze con Intelligenza Artificiale, che ispeziona la farcitura restituendo il conteggio e la quantità degli ingredienti classificati per tipologia, oltre a eseguire controlli classici come integrità della forma, conformità del colore e rilevamento di eventuali inquinanti blu.

L’applicazione realizzata per le pizze è adatta ad altri prodotti alimentari che presentano gli ingredienti da controllare disposti in modo visibile, ad esempio piatti pronti di insalate e pasta.

Per conoscere il sistema, vi invitiamo a leggere la case history ed a contattarci per maggiori informazioni.

La nostra passione per le tecnologie più innovative si esprime fin dai primi anni di attività.

Già nei primi anni Novanta, Specialvideo realizzava, oltre ai sistemi 2D:

  • sistemi 3D, con proiettori laser progettati ad hoc, per la ricerca del cordone di saldatura di tubi;
  • sistemi con statistiche in autoapprendimento, le tecniche che allora erano al centro dell’intelligenza artificiale, per il controllo qualità di blister e di prodotti alimentari;
  • algoritmi proprietari fra cui la ricerca della tacca foro valvola in fusioni grezze di ruote in lega leggera, tuttora in produzione ad elevate prestazioni;
  • sistemi di misura calibrati (di precisione) per il controllo di chiavi, adottando anche ottiche telecentriche.

Ad un solo anno dalla fondazione, nel 1994, implementava la prima di guida robot con tracking, la presa al volo su nastro trasportatore in movimento, ed ampliava la gamma di tecnologie con l’introduzione delle telecamere lineari e delle telecamere a colori.

Negli stessi anni Specialvideo adottava illuminatori LED, che ancora non erano uno standard perciò richiedevano una apposita scheda per la regolazione e sincronizzazione con le telecamere, che allora erano analogiche. Negli ultimi anni Novanta arrivarono sul mercato le prime telecamere digitali, che Specialvideo ha adottato da subito per una rapida evoluzione dei propri sistemi di visione.

Nel 2023 Specialvideo ha trovato il partner strategico per lo sviluppo della società: G.D S.p.A., azienda del gruppo Coesia, che partecipa con una quota di minoranza.

Una rapida successione di nuove tecnologie, integrate nei nostri sistemi di anno in anno, ci ha portati a celebrare i 30 anni di attività con sistemi di visione sempre all’avanguardia.

Ringraziamo il nostro team di colleghi, i clienti, i fornitori ed i partner che rendono tutto questo possibile.

I sistemi di visione “smart camera” prodotti in serie, possono non avere soluzioni a specifiche esigenze di automazione che le industrie affrontano per distinguersi nel proprio settore. Allora si può scegliere un sistema di visione progettato ad hoc da Specialvideo, realizzato con apparecchiature commisurate alle proprie linee di produzione e dotato di software sviluppato in accordo con i propri processi produttivi.

Il progetto parte da uno studio preliminare in laboratorio svolto sui campioni forniti dal cliente, con attenzione alle specifiche esigenze di prestazione, di integrazione nella linea produttiva e di possibile incorporazione in progetti di Industria 4.0.

Nella realizzazione di un sistema di visione progettato ad hoc, vengono appositamente selezionate telecamere, ottiche e sorgenti di luce, per integrarsi nella linea di produzione del cliente, rispettando gli spazi delle parti meccaniche preesistenti e acquisendo immagini con illuminazione appositamente studiata; il software di visione artificiale viene sviluppato per raggiungere le performance richieste e ottimizzato per elaborare entro i tempi del normale processo produttivo.

 

Immagini ad elevatissime risoluzioni, in ambito di controllo qualità industriale, sono caratteristiche dei controlli a campione effettuati con strumenti ottici da operatori specializzati.

Specialvideo propone l’automazione dell’ispezione visiva ad altissime risoluzioni, tramite:

  • la selezione delle telecamere abbinate ad opportune ottiche di elevata qualità
  • lo studio dell’illuminazione e dello sfondo, per esaltare i dettagli del prodotto e dei difetti
  • la progettazione della scansione in movimento per ispezionare il 100% della superficie del prodotto
  • il design e lo sviluppo del codice applicativo, con Computer Vision classica e con Deep Learning, anche unite in soluzioni ibride fondate sui punti di forza di entrambe le tipologie di software: affidabilità, precisione e generalizzazione.

La dimensione totale del prodotto ed il tempo ciclo, dati dal cliente, saranno alla base della progettazione dello scanner, che può essere composto da più telecamere in batteria, matriciali o lineari a seconda del tipo d’ispezione.

L’immagine seguente, volutamente ingrandita per apprezzare la risoluzione di 3 micron per pixel, mostra un tessuto tecnico per filtraggio, con filo di spessore 80 micron.

Scanner per ispezione del prodotto al 100%: tessuto tecnico per filtraggio con scala risoluzione

Nella figura seguente, una serie di immagini vengono analizzate da una Rete Neurale di Anomaly Detection che raffigura l’output in blu per porzioni riconosciute conformi e in rosso per le porzioni non conformi:

Scanner per ispezione del prodotto al 100%: tessuto tecnico per filtraggio ispezionato da rete neurale

Navigazione articoli